Il progetto

L'obiettivo
A Siena il futuro è più vicino, grazie al progetto Siena Carbon Free 2015. Abbiamo azzerato il bilancio territoriale delle emissioni clima alteranti 7 anni in anticipo rispetto alla data europea. Meno emissioni, più qualità della vita, più valore al turismo, più valore all’economia. Il notevole incremento dell’effetto serra dovuto all’aumento della concentrazione di CO2 nell’atmosfera è uno degli elementi più problematici che sta modificando in modo molto preoccupante il clima dell’intero pianeta portandosi dietro effetti molto negativi con particolare riferimento all’innalzamento delle temperature ed alle modifiche del clima.
La comunità scientifica internazionale conferma la necessità di prestare attenzione a questa situazione in quanto gli effetti ambientali ed economici delle modifiche di clima possono avere (ed hanno) ripercussioni molto gravi sull’intero eco-sistema del pianeta. Il protocollo di Kyoto sottoscritto nel 1997 da ben 180 paesi di tutto il mondo ha riconosciuto la gravità di tale situazione e molti stati della terra si sono impegnati per una significativa riduzione delle proprie emissioni di anidride carbonica.
Gli attori
La Provincia di Siena consapevole dell’importanza e della delicatezza di tale situazione si è dapprima dotata di un bilancio certificato delle proprie emissioni di anidride carbonica ed ha poi avviato concrete azioni per la riduzione delle proprie emissioni fino a porsi l’obiettivo dell’azzeramento delle stesse nell’arco di tempo dal 2006 al 2015. Sorprendentemente oggi abbiamo già raggiunto tale obiettivo: dal primo bilancio, quello del 2006, che presentava un saldo di riassorbimento pari al 72% siamo passati al bilancio del 2012 che presenta un saldo del 100%.
Questo dato è l’effetto combinato sia della crisi economica che ha colpito i consumi di energia ma soprattutto di una serie politiche attive che hanno visto la nostra provincia in grado sia di tutelare la propria capacità di riassorbimento salvaguardando le grandi superfici boschive, sia di ridurre in modo sensibile il consumo di combustibili fossili che sono i primi responsabili dell’aumento della concentrazione di CO2.
I bilanci del 2011
Nel 2011 il settore energia, rispetto all'anno di riferimento 2006 ha diminuito le emissioni lorde del 20,8%.
Nel 2011 il settore processi industriali, rispetto all'anno di rifemento 2006 ha diminuito le emissioni lorde dell'80,3%.
Nel 2011 il settore rifiuti, rispetto all'anno di riferimento 2006 ha diminuito le emissioni lorde del 14,4%.
I bilanci degli anni passati